1. L'UOMO ESISTE PER EVOLUZIONE

    O PER CREAZIONE?

    Dio creò tutti gli esseri terrestri direttamente «secondo la loro specie» (Genesi. 1:21-25)

    Per cui, una specie non può dare origine a una specie diversa.

    Egli creò l’uomo a sua immagine e somiglianza (Genesi 1:26)


    L’uomo è quindi una creatura speciale, dotata di intelligenza e di ragione, come il suo Creatore; perciò, non viene da evoluzione di forme primitive e/o inferiori. L'uomo è creazione diretta e perfetta di Dio. La Bibbia infatti dice:

    «Tu l’hai fatto solo di poco inferiore a Dio». (Salmo 8:5)


    LE SCOPERTE SCIENTIFICHE, MODERNE NELLA BIBBIA:

    Quando la scienza, ancora non conosceva... i profeti (servi) dell'onnipotente Dio (Yahweh) conoscevano gli enigmi della razza umana, che sono stati risolti soltanto nella nostra era tecnologica:


    Quando gli uomini pensavano che la terra fosse piatta,

    i profeti sapevano che la terra era sferica:


    Egli siede sopra la volta del mondo, da dove gli abitanti sembrano cavallette. Egli stende il cielo come un velo, lo spiega come una tenda dove abitare... (C.E.I.)


    Egli è colui che sta assiso sul globo della terra, i cui abitanti sono come cavallette; egli distende i cieli come un velo e li dispiega come una tenda in cui abitarvi. Isaia 40:22 (Nuova Diodati)



    Quando gli uomini pensavano che la terra fosse sostenuta chi da una tartaruga, chi da un elefante, chi da un pilatro degli dèi... i profeti sapevano che la terra era sospesa nel nulla, cioè nello spazio (cosmo)...


    Egli stende il settentrione sopra il vuoto, tiene sospesa la terra sopra il nulla. (C.E.I.)


    Egli distende il settentrione sul vuoto, sospende la terra sul nulla. Giobbe 26:7 (Versione Riveduta)


    Gli uomini pensavano che le piogge erano le lacrime degli dèi o che nel cielo c'era come un recipiente e che gli dèi o una dèa aprivano il recipiente e versavano l'acqua sulla terra; infatti, anche gli indiani d'America facevano la danza della pioggia, per invocare la pioggia... Noi oggi sappiamo che l'evaporazione dell'oceano, dei fiumi, del suolo e della vegetazione, cioè il vapore acqueo, viene spinto verso l'alto trasformandosi in nubi...



    Quando emette la sua voce c'è un fragore di acque nel cielo; egli fa salire i vapori dalle estremità della terra, produce i lampi per la pioggia e fa uscire il vento dai suoi serbatoi. Geremia 10:13 (Nuova Diodati)


    Egli attrae in alto le gocce dell'acqua e scioglie in pioggia i suoi vapori...

    Giobbe 36:27 (C.E.I.)